torna alle news
1 agosto 2012

Bando sostegno al trasferimento temporaneo delle imprese nei comuni terremotati

Finalità del bando:
Il bando della Regione Emilia-Romagna, ha come obiettivo il mantenimento del livello di competitività del sistema economico delle aree colpite dal sisma, tramite il sostegno alla rilocalizzazione anche temporanea in aree, zone o strutture individuate dai comuni interessati, al fine di ripristinare un’offerta integrata di servizi.

Beneficiari:
Persone fisiche (con P.IVA) o giuridiche ed i loro consorzi, le associazioni temporanee di impresa (A.T.I.), che esercitano un’attività economica nei comuni colpiti dal sisma delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia (Clicca qui per scaricare l’ "Elenco dei Comuni danneggiati dal sisma"). I soggetti dovranno appartenere ad uno dei seguenti settori di attività (Classificazione ATECO 2007):

  • SEZIONE C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE (divisioni dalla 10 alla 33): Sono ammesse le attività manifatturiere svolte tipicamente nei centri urbani quali alimentare, tessile-abbigliamento-calzature-pelletterie, carta, vetro/ceramica, oreficeria/bigiotteria. Sono ammesse, inoltre, le attività dell’artigianato artistico e dei servizi;
  • SEZIONE G – COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI (divisioni dalla 45 alla 47): E’ ammessa tutta la sezione;
  • SEZIONE I – ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE (divisioni dalla 55 alla 56): E’ ammessa tutta la sezione escluse le voci 55.20.52 e 56.10.12;
  • SEZIONE J – SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE (divisioni dalla 58 alla 63): E’ ammessa tutta la sezione;
  • SEZIONE K – ATTIVITA’ FINANZIARIE E ASSICURATIVE (divisioni dalla 64 alla 66): E’ ammessa tutta la sezione (AD ESCLUSIONE BANCHE ed ASSICURAZIONI);
  • SEZIONE L – ATTIVITA’ IMMOBILIARI (divisione 68): E’ ammessa tutta la sezione;
  • SEZIONE M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE (divisioni dalla 69 alla 75): E’ ammessa tutta la sezione;
  • SEZIONE N – NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE (divisioni dalla 77 alla 82): E’ ammessa tutta la sezione.

Sarà data priorità ai soggetti con immobili dichiarati inagibili o inaccessibili ai sensi dei provvedimenti vigenti.

Spese ammissibili:
1) Spese impiantistiche per l’allestimento delle aree/delle strutture e opere accessorie strettamente correlate;
2) Spese per l’acquisto e la messa in opera di strutture temporanee;
3) Spese per l’affitto o il noleggio delle strutture e degli ambienti adibiti a rilocalizzazione per il periodo del loro utilizzo e comunque non oltre il 31/12/2013;
4) Spese per allacciamenti per utenze e traslochi;
5) Spese per l’acquisto di attrezzature, arredi e dotazioni informatiche inerenti l’attività economica svolta.

Sono escluse le spese sostenute per l’acquisto di beni usati ad esclusione di quelle relative all’acquisto di strutture temporanee, per le quali deve essere prodotta, in sede di rendicontazione delle spese, una perizia di stima asseverata con firma autentica relativamente al valore di acquisto.

Contributo:
L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale fino alla misura massima dell’80% della spesa ammessa e comunque non superiore a 15.000,00 Euro.
Non saranno ammessi progetti con spesa ammissibile inferiore a 5.000,00 Euro.
I contributi concessi ai sensi del presente bando non sono cumulabili, per le stesse spese e per i medesimi titoli di spesa, con altri contributi pubblici.

Durata dei progetti e ammissibilità delle spese:
Le spese, potranno essere sostenute a partire dal 20 Maggio 2012 (a tale scopo si terrà conto della data di emissione delle fatture).
I progetti ammessi a contributo dovranno essere iniziati entro 3 mesi dal ricevimento della comunicazione di concessione del contributo.
Gli interventi finanziati dovranno essere conclusi e rendicontati entro il 31 Luglio 2013, salvo nel caso di contributi per progetti comprendenti affitto e noleggio, per i quali la scadenza è prorogata al 14 Febbraio 2014.

Modalità e termini di presentazione delle domande:
Le domande potranno essere presentate alle Province competenti a partire dal 6 Agosto e fino al 7 Settembre 2012.
L’invio della domanda deve essere fatto esclusivamente mediante una delle seguenti modalità:
– Attraverso il sistema di posta elettronica certificata (PEC);
– A mezzo raccomandata postale con ricevuta di ritorno.

Clicca sui seguenti link per scaricare:
• Il bando;
• Riferimenti provinciali per invio domanda;
• Modulo di presentazione della domanda per imprese;
• Modulo di presentazione della domanda da parte di persone fisiche con partita IVA;
• Modulo di presentazione della domanda per consorzi e ATI;
• Definizione di piccola e media impresa;
• Elenco dei Comuni danneggiati dal sisma;
• Trasmissione attraverso caselle di posta elettronica certificata;
• ATI – Traccia di atto costitutivo.

 

Per ulteriori informazioni:
Fulvia Belletti
Divisione Associativa
Confartigianato Imprese Bologna

Tel. 051 4172330
f.belletti@confartigianatobologna.it