torna alle news
21 maggio 2007

Autotrasporto, orari di guida

Al fine di evitare la sottrazione di 2 punti alla patente, per le violazioni previste dal Coidice della Strada, forniamo i seguenti chiarimenti riferiti al rispetto dell’ ORARIO DI GUIDA per gli autisti delle imprese di Autotrasporto, disciplinato dall’art. 174 del Codice della Strada e dal Regolamento CEE n° 561/2006 ed entrato in vigore l’11 aprile 2007.
 
Orario di Guida Giornaliero
Max 9 ore giornaliere
Deroga di 10 ore giornaliere, al massimo 2 volte alla settimana
 
Orario di guida settimanale
L’orario settimanale va dalle ore 00,00 del Lunedì e termina alle 24,00 della Domenica.
Il limite è imposto nel periodo di 2 settimane consecutive, che non deve superare le 90 ore.
 
Tempi d’interruzione alla guida
Sono i brevi periodi di pausa dedicati al riposo, durante il quale è assoluto divieto svolgere altre attività lavorative.
Dopo un periodo di 4,5 ore consecutive, si possono effettuare:
  • una pausa da 45’, oppure;
  • 2 pause, la prima obbligatoriamente di 15’ (o superiore) e una seconda pausa di 30’ (o superiore)
Ogni sosta di durata inferiore non viene considerata pausa.
 
Riposo giornaliero regolare
Ogni riposo ininterrotto di 11 ore.
E’ possibile ridurlo a 9 ore per un massimo di 3 volte nell’arco di una settimana, senza l’obbligo di compensarle.
 
Riposo giornaliero ridotto
Riposo frazionato a 12 ore in totale suddividendole al massimo in due periodi:
  • il primo deve essere di almeno 3 ore;
  • il secondo di almeno 9 ore senza interruzioni.
Si riconosce la possibilità di ridurre il riposo giornaliero a 9 ore per un massimo di 3 volte nell’arco di una settimana.
I conducenti devono aver effettuato un nuovo periodo di riposo giornaliero nell’arco di 24 ore dal termine del precedente riposo giornaliero o settimanale. Ovvero per ogni 24 ore deve essere effettuato un periodo di riposo normale o ridotto.

Riposo giornaliero per multipresenza

(E’ multipresenza quando, durante un periodo di guida compreso fra due periodi di riposo giornaliero consecutivi o fra un periodo di riposo settimanale, ci sono a bordo del veicolo almeno 2 conducenti. Per la prima ora di multipresenza la presenza del conducente è facoltativa, ma per il resto del periodo è obbligatoria.)
9 ore a conducente nell’arco di 30 ore.
 
Riposo settimanale
E’ ogni periodo di riposo di almeno 45 ore.
Nel corso di 2 settimane consecutive i conducenti effettuano almeno:
  • due periodi di riposo settimanle regolare oppure
  •  un periodo di riposo settimanle regolare ed un periodo di riposo settimanale ridotto di almeno 24 ore.
  • La riduzione è tuttavia compensata da un tempo di riposo equivalente preso entro la fine della terza settimana successiva alla settimana in questione.
  • Il periodo di riposo settimanale comincia al più tardi dopo 6 periodi di 24 ore dal termine del precedente riposo settimanale.
  • I riposi a compensazione devono essere attaccati ad un altro periodo di riposo di almeno 9 ore.
  • In trasferta i periodi di riposo possono essere effettuati nel veicolo purchè attrezzato ed in sosta.
  • Se il riposo settimanale cade tra due settimane, esso può essere conteggiato in una sola di esse, ma non in entrambe.
 
Nota Bene:
Il disco è individuale, e va collocato sui veicoli che l’autista guida.
  • Il disco va collocato all’inizio del viaggio e va tolto alla fine del viaggio, purchè alla scadenza della ventiquattresima ora.
  • I dischi vanno conservati a bordo del veicolo (vanno conservati per eventuali controlli, quelli della settimana in corso,ed i dischi dei 15 giorni lavorativi precedenti, in cui l’autista ha effettuato viaggi).
  • Le sanzioni per superamento dei periodi di guida o mancata pausa o mancata osservanza dei riposi sono da € 143 a € 570 con conseguente perdita di due punti sulla patente.
 
Nel caso l’autista a seguito della intimazione da parte degli organi di polizia stradale, di proseguire il viaggio ed effettuare i prescritti periodi di riposo in luogo adeguato, trasgredisca tale prescrizione, e venga verificato e colto in tale trasgressione, viene punito:
  • con la pena accessoria del ritiro della patente e della carta di circolazione
  • con la sanzione pecuniaria da 1.685,00 a 6.741,00 euro.

Per ulteriori informazioni sono a disposizione i nostri uffici di zona

Vai alla pagina dell`Assistenza
 
Tutte le notizie a proposito di Assistenza tecnica e normativa