torna alle news
11 dicembre 2000

AUTOTRASPORTO MERCI – TASSE AUTOMOBILISTICHE SUI RIMORCHI

Per i rimorchi adibiti al trasporto di cose il rinnovo di pagamento delle tasse automobilistiche con scadenza nel mese di febbraio 2000 (già prorogato al periodo compreso tra il 1° ed il 30 aprile 2000 e, successivamente, ai periodi compresi tra il 1° ed il 30 giugno 2000 ed il 1° ed il 31 ottobre 2000), è ulteriormente prorogato al periodo compreso tra il 1° ed il 28 febbraio 2001; al medesimo periodo compreso tra il 1° ed il 28 febbraio 2001 è prorogato, inoltre, il pagamento delle stesse tasse automobilistiche con scadenza nel mese di giugno e nel mese di ottobre 2000.
Nello stesso termine è corrisposto il versamento relativo alle nuove immatricolazioni effettuate dal 1° gennaio 2000, con scadenza anteriore al 28 febbraio 2001, in base al regolamento adottato con decreto ministeriale 18 novembre 1998, n. 462 (Decr. 31 ottobre 2000 G.U n. 263 del 10 novembre 2000).


Con il medesimo decreto 31 ottobre 2000, il Governo ha stabilito che le tasse sui rimorchi non sono più da commisurarsi alla portata del rimorchio usato, ma bensì al peso massimo del rimorchio trasportabile dall’automotrice. Quindi il costo non è correlato al rimorchio effettivamente usato, ma a quello che l’automotrice può trainare, verificato sulla carta di circolazione.


E’ in attesa di pubblicazione il collegato fiscale alla finanziaria 2000 in cui si prevede che le tasse automobilistiche dovute in relazione alla massa rimorchiabile siano determinate secondo i parametri individuati nella seguente tabella:


Tariffa 1 Autoveicoli di massa complessiva fino a 3,5 tonnellate Lire 50.000
Tariffa 2 Massa complessiva oltre 3,5 t. fino a 8 t . Lire 150.000
Tariffa 3 Massa complessiva oltre 8 t. fino a 18 t. Lire 500.000
Tariffa 4 Massa complessiva oltre 18 t. Lire 1.100.000
Tariffa 5 Trattori strada Lire 1.100.000
A) a 2 assi
B) a 3 assi