torna alle news
23 luglio 2006

AUTO: I CONSIGLI DI CONFARTIGIANATO

Gli automobilisti italiani sono poco attenti alla manutenzione e all’impatto ambientale della propria automobile è quanto emerge da un’indagine svolta da Confartigianato nelle scorse settimane.

Il 50% delle vetture non è in regola con le norme sulle emissioni di gas di scarico, una percentuale che sale al 72,6% per le auto con oltre 7 anni di anzianità, mentre Il 3,6% delle auto con oltre 11 anni non ha fatto la revisione negli ultimi 2 anni.

Una situazione confermata anche dalla spesa per la manutenzione e riparazione di auto e moto, a cui ogni famiglia italiana destina 380,64 euro l’anno, pari ad appena il 10% del totale del budget destinato ad acquisto ed esercizio dei veicoli privati. Ad aggravare la scarsa attenzione alla manutenzione la vetustà del parco auto circolante in Italia: oltre un terzo (34,7%), pari a 11.777.504 automobili, ha oltre 10 anni di vita, mentre il 6,7% delle autovetture, pari a 2.261.726 unità, ha oltre 20 anni di età. 

“Le carenze principali – dichiara Carlotti Presidente Provinciale della Categoria Autoriparatori di Confartigianato Bologna sono state riscontrate negli impianti frenanti, negli ammortizzatori e negli pneumatici, si tratta di disattenzioni che hanno una ricaduta sulla sicurezza dell’auto ma anche sui costi. Molti infatti pensano di risparmiare non cambiando le gomme, mettendo a rischio la stabilità della propria auto, mentre si sottopongono ad un maggiore consumo di carburante con un costo aggiuntivo di 67,50 euro ogni 10.000 km percorsi. Va detto poi che c’è manutenzione approssimativa anche per quanto riguarda le spazzole tergicristallo, per i fari, per le luci di posizione e per gli indicatori di direzione. Vogliamo sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza della corretta manutenzione del ‘bene automobile’ ai fini della sicurezza stradale e della tutela dell’ambiente, in particolare in questo momento in cui molti ai accingono a partire per le vacanze ed è importante avere a disposizione un veicolo correttamente manutentato”.

Per la propria sicurezza e per quella degli altri automobilisti prima di partire per le vacanze Confartigianato Bologna consiglia di recarsi in una officina autorizzata e sottoporsi ai seguenti controlli:

  • Sottoporre l’auto a revisione nel rispetto dei tempi scanditi dalla legge
  • Emissione dei gas di scarico
  • Livelli olio
  • Pneumatici
  • Fari, luci di posizione, indicatori di direzione
  • Tergicristallo