torna alle news
21 gennaio 2004

ATTIVITA’ ASSOCIATIVA: autoriparatori

Prosegue, con bollini nuovi datati 2004, il controllo dei gas di scarico delle autovetture.


CHI Anche quest’anno il controllo dei gas di scarico delle autovetture riguarda gli autoveicoli, compresi quelli ad uso promiscuo e gli autocarri di massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, circolanti nel Comune di Bologna, anche se i titolari risiedono in altri Comuni
Il bollino blu rilasciato a Bologna, vale anche nelle altre città in cui vige un’ordinanza per il controllo dei gas di scarico delle autovetture.
Ricordiamo che il certificato rilasciato insieme al bollino deve sempre essere presentato a richiesta degli organi di controllo.
QUANDO Il controllo va fatto entro il mese in cui è stato fatto nel 2003 (esempio controllo fatto a febbraio 2003 va ripetuto entro febbraio 2004, e così via)
Nel 2004 hanno l’obbligo del controllo, tutti gli autoveicoli a partire dal quarto anno dalla prima immatricolazione (in pratica tutti gli autoveicoli immatricolati fino al 31/12/2000).
Gli autoveicoli immatricolati per la prima volta
nel 2000 nel corso del 2004 saranno obbligati alla prima revisione periodica.
COME La metodologia del controllo è la medesima dell’anno passato e più precisamente:
Þ Le autovetture immatricolate fino al 31/12/87 due controlli semestrali; quelle dal 1/1/88 un solo controllo annuale.
Þ Le attrezzature debbono essere in ordine e tarate annualmente, l’Arpa è autorizzata ad eseguire i dovuti controlli presso le autofficine.
Nel caso in cui, a seguito dei controlli, si riscontrassero singole inosservanze alle clausole disciplinate, fermo restando l’applicazione delle sanzioni eventualmente previste da norme di legge, l’Amministrazione Comunale procederà alla sospensione dell’autorizzazione; in caso di recidiva o inosservanze plurime, si proseguirà con la revoca della stessa.
Nel caso di rilascio del bollino e della certificazione di idoneità dei veicoli con emissioni inquinanti non conformi alla normativa vigente (parametri), senza rispetto delle procedure di contro
llo, le imprese di autoriparazione incorreranno nelle sanzioni previste dalle norme del Codice Penale in tema di falsità di atti.
Nel corso del 2004 saranno avviati anche i controlli sugli autoveicoli, tesi a verificare il rispetto dell’ordinanza.
QUANTO I costi del controllo 2004
· € 12,80 (IVA compresa) per il controllo delle vetture a benzina, quindi controllo con analizzatore;
· € 13,90 (IVA compresa) per il controllo delle vetture diesel, quindi controllo con opacimetro;
· € 19,45 (IVA compresa) per il controllo delle vetture benzina immatricolate fino al 31/12/87 (quindi due controlli semestrali);
· € 19,45 (IVA compresa) per i controlli sulle vetture a doppia alimentazione (benzina/GAS GPL; benzina/gas metano) perché vanno controllate entrambe le alimentazioni;
· € 20,60 (IVA compresa) per il controllo delle vetture diesel immatricolate fino al 31/12/87 (quindi 2 controlli semestrali);
· € 29,30 (IVA compresa) per i c
ontrolli sulle vetture a doppia alimentazione (benzina/gas GPL; benzina gas/metano) immatricolate fin
o al 31/12/87 (quindi due controlli semestrali);
DOVE Ai centri privati per la revisione delle auto verranno consegnati dei bollini leggermente diversi (con la scritta “Revisione”) da quelli che verranno consegnati alle autofficine. Tutte le autovetture che nell’anno 2003 hanno fatto la revisione periodica e quindi hanno ricevuto il primo bollino dalla Motorizzazione o dai Centri Privati, hanno l’obbligo del controllo nel 2004 entro il mese in cui è stata fatta la revisione.
Questo controllo potrà essere fatto solo dagli autoriparatori autorizzati al controllo.