torna alle news
5 settembre 2003

ASSISTENZA TECNICA: revisione contrassegni operativi ZTL

In seguito agli incontri di approfondimento tenuti tra Amministrazione Comunale e Associazioni di Categoria (tra cui si è particolarmente distinto il contributo di Confartigianato Federimprese) ai fini di risolvere alcune problematiche riscontrate nel corso della revisione dei contrassegni operativi ZTL, sono stati deliberati a mezzo ordinanza degli aggiustamenti relativi ai criteri numerici di spettanza dei contrassegni.


In particolare, per quanto concerne i permessi di tipo DSI relativi agli impiantisti abilitati a norma della L. 46/90, è stato adattato il parametro di calcolo addetti/contrassegni per le aziende di piccole dimensioni (individuate in quelle sino a 12 addetti), purché in ipotesi di un corrispondente numero di veicoli.


I nuovi criteri sostanzialmente attribuiscono alle imprese che contano fino a tre addetti con mansioni operative un rapporto di contrassegni alla pari (1 permesso per ogni addetto). Successivamente, fino a 5 addetti sono concessi un numero massimo di 3 permessi, fino a 9 addetti un ammontare di 4 contrassegni e fino a 12 operativi un massimo di 5.


Per le altre categorie a cui spettano contrassegni DSI e per tutti gli aventi diritto alle tipologie di permessi DS è stato istituito il “premio metano/GPL“, per ogni veicolo a metano o GPL verrà rilasciato un contrassegno in aggiunta a quelli spettanti secondo i parametri di calcolo normale.


La nostra Associazione pertanto ha stabilito di porsi come tramite tra l’Amministrazione comunale ed i cittadini (associati e non) per la riapertura dell’operazione “pratiche ZTL” ai fini dell’integrazione della dotazione di contrassegni in base alla nuova ordinanza.