torna alle news
30 ottobre 2003

AMBIENTE E SICUREZZA: INTERVENTI IN MATERIA DI SICUREZZA DEL LAVORO

Con il D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276 (in G.U. 9 ottobre 2003, n. 235, suppl. ord.), “Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30”, sono state introdotte rilevanti novità in relazione al D.Lgs. n. 626/1994 ed al D.Lgs. n. 494/1996.


L’art. 66, c. 4, ha esteso ai collaboratori a progetto l’applicazione delle norme sulla sicurezza e igiene del lavoro, di cui al D.Lgs. n. 626/1994, allorché la prestazione lavorativa venga svolta nel luogo di lavoro del committente.


L’art. 86, c. 10, ha apportato modifiche alla normativa sugli obblighi del committente o del responsabile dei lavori (art. 3, c. 8 del D.Lgs. n. 494/1996).


In particolare la dichiarazione dell’organico medio annuo non dovrà più essere corredata dagli estremi delle denunce dei lavoratori effettuate all’INPS, all’INAIL e alle casse edili; andrà invece richiesto ai medesimi enti un certificato di regolarità contributiva e trasmesso all’amministrazione concedente il nominativo dell’impresa esecutrice dei lavori.