torna alle news
1 luglio 2009

Agevolazioni prima casa

L’ Agenzia delle Entrate, con R.M. n.142 del 04/06/09, stabilisce che è possibile acquistare un immobile adiacente all’abitazione principale, usufruendo delle agevolazioni prima casa, a patto che gli alloggi accorpati vadano a costituire un’abitazione unica e non di lusso. L’Agenzia ha chiarito, inoltre, che è possibile godere dell’agevolazione anche se l’immobile principale è stato acquistato senza fruire dei benefici, perché la norma agevolativa non era ancora entrata in vigore. Viene ampliata, così, la casistica della fruibilità del beneficio: come l’acquisto di un immobile contiguo o porzione adiacente da accorpare ad un’abitazione pre-posseduta, acquisito con i benefici prima casa e l’acquisto contemporaneo di due unità immobiliari adiacenti destinati a costituire un’unica abitazione. Per godere delle agevolazioni prima casa, in ogni caso, il contribuente deve essere in possesso di tutti gli altri requisisti previsti dalla norma e, in particolare, l’immobile deve essere ubicato nel comune di residenza; il contribuente non deve essere titolare di altri diritti reali su immobili presenti nello stesso comune, diversi dall’abitazione da ampliare, e non deve aver usufruito delle agevolazioni prima casa per immobili diversi da quello da ampliare.
 

Per informazioni:
Marco Scorzoni 
m.scorzoni@confartigianatobologna.it

Tutte le notizie a proposito di Fisco

Vai a Amministrazione e Fisco