Archivi del mese: gennaio 2019

CONFARTIGIANATO INFORMA: BANDO ER ECOBONUS VEICOLI COMMERCIALI – ANNO 2019

Finalità
Incentivare le Piccole e Medie Imprese (PMI) con almeno una sede nel territorio della Regione Emilia-Romagna a sostituire veicoli commerciali N1 e N2 con automezzi a minore impatto ambientale.

Beneficiari
PMI attive, con sede legale e/o unità operativa nella Regione, proprietarie di un veicolo commerciale DIESEL di categoria N1 o N2 da destinare alla rottamazione.

Ogni impresa può presentare al massimo 2 domande di contributo per la sostituzione di 2 veicoli.

Iniziative Ammissibili
Sono agevolati interventi di sostituzione dei veicoli inquinanti con
veicoli nuovi, immatricolati per la prima volta a nome dell’impresa richiedente;
veicoli acquistati tramite leasing con obbligo di riscatto già evidenziato nell’ordine.

Spese Ammissibili
Acquisto di veicoli commerciali di categoria N1 o N2 aventi le seguenti tipologie di alimentazione:
elettrica;
(Ibrido elettrico) – benzina* (Full hybrid o Hybrid Plug In);
Metano (mono e bifuel benzina) Euro 6;
GPL (mono e bifuel benzina) Euro 6.

a partire dal 15 ottobre 2018.

L’ordine del nuovo automezzo deve risultare perfezionato entro il 18 ottobre 2019, mentre la rottamazione del veicolo di proprietà dovrà risultare successiva al 31/12/2017.

La data ultima di rendicontazione è fissata al 31/12/2019.

Agevolazione
Contributo a fondo perduto che varia a seconda delle dimensioni e del tipo di alimentazione del nuovo veicolo, da un minimo di € 4.000,00 ad un massimo di € 8.000,00.

L’agevolazione rientra nel regime “de minimis”.

Lo stanziamento complessivo è pari a 3.850.000,00 euro.

La procedura è articolata in tre fasi:
Fase 1 – Presentazione della domanda, a partire dal 15/11/2018 (e fino al 15/10/2019)
Fase 2 – Invio dell’ordine di acquisto, successivamente alla concessione del contributo e comunque non oltre il 15/10/2019;
Fase 3 – Presentazione della domanda di erogazione, una volta completato l’intervento (rottazione e nuovo acquisto), entro il 31/12/2019.

E’ previsto che le domande escluse dallo stanziamento siano inserite in lista di attesa, utile nel caso di reperimento di ulteriori fondi.

ABBONAMENTO SIAE 2019 – pagamento entro il 28 febbraio

Il prossimo 28 febbraio 2019 scade il termine per il pagamento dell’abbonamento SIAE 2019 dovuto per la diffusione della musica d’ambiente.
Anche per il 2019 è stata rinnovata la convenzione tra la Confartigianato e la Siae – Società Italiana degli Autori ed Editori, che da diritto alle imprese associate Confartigianato ad uno sconto sui compensi Siae pari al 25% per la “musica d’ambiente” (40% per gli apparecchi installati su automezzi pubblici) ed al 10% per i “concertini o trattenimenti musicali senza ballo”.
Ai fini dell’applicazione delle riduzioni da parte delle Sedi e Filiali Siae in favore degli Associati, è necessario che gli stessi esibiscano la tessera di adesione alla Confartigianato anno 2019.

Si ricorda che per “musica d’ambiente” si intende la diffusione della musica negli “esercizi commerciali” (locali nei quali vengono effettuate vendite di merci e servizi compresi i laboratori artigiani), negli alberghi, nei pubblici esercizi, nelle sale d’attesa e negli ambienti di lavoro, anche non aperti al pubblico, delle imprese, con radio, televisori, filodiffusione, riproduttori di dischi, cd, nastri, PC/Internet ed altro. Si tratta delle situazioni in cui la musica viene utilizzata come aggiunta ambientale o ai servizi resi, al fine di rendere più gradevole la permanenza nei locali dei clienti, del pubblico o dei collaboratori dell’impresa.

La tariffa applicata, tiene conto del tipo e del numero di apparecchi utilizzati e della tipologia del locale in cui viene diffusa la musica (ad esempio: locale di impresa aperto al pubblico – ampiezza del locale, ecc.).
Nel caso di installazione di apparecchi di tipo diverso, dovranno essere corrisposti tanti abbonamenti quanti sono i tipi di apparecchio. Fa eccezione l’utilizzazione contemporanea di televisore e videolettore il cui compenso in abbonamento dovrà calcolarsi sulla base dell’importo più elevato.
E’ prevista la possibilità di usufruire della riduzione riservate agli Associati Confartigianato anche sui compensi previsti per gli abbonamenti per le “attese telefoniche” sui centralini.
La riduzione del 25% prevista per gli associati Confartigianato si applica sull’intero importo dovuto, a prescindere dal numero degli apparecchi utilizzati.
Per gli apparecchi installati su automezzi pubblici la riduzione prevista è del 40%;
Trattenimenti musicali senza ballo: gli importi dei compensi (in tabella sono indicati i valori minimi) sono ridotti del 10 % per le imprese associate Confartigianato e si riferiscono a pubblici esercizi e locali aperti al pubblico che effettuano abitualmente intrattenimenti e nei quali la musica è un elemento accessorio indispensabile per l’attività principale dell’esercizio.

ATTENZIONE: Chi ha già provveduto negli scorsi anni al pagamento dell’abbonamento SIAE dovrebbe ricevere una richiesta di pagamento da parte della SIAE entro la scadenza.

Ma la mancata ricezione di detta richiesta di pagamento da parte della SIAE non esonera l’impresa dal pagamento e dal rispetto della scadenza prevista. ( il pagamento oltre la scadenza prevista non da diritto ad usufruire delle riduzioni).

Le imprese che non dovessero ricevere in tempo utile richieste di pagamento o che dovessero comunicare variazioni nella tipologia e numero dei supporti utilizzati o che dovessero richiedere l’applicazione degli sconti previsti per gli Associati Confartigianato devono rivolgersi agli uffici SIAE competenti per territorio (informazione reperibile nel sito web Siae all’indirizzo: http://www.siae.it) e per la Provincia di Bologna anche via mail all’indirizzo: bologna@siae.it