Archivi del mese: settembre 2017

Il gusto del lavoro ben fatto: la ‘lezione’ di Aldo Cazzullo sul Corriere della sera

 

“Bisogna recuperare il gusto del lavoro ben fatto anche del lavoro fatto con le mani: l’artigianato di qualità, i mestieri d’arte, e anche i lavori di cura”. Così Aldo Cazzullo, editorialista del ‘Corriere della sera’ risponde oggi sul quotidiano alla lettera di un lettore sul futuro dei giovani. Cazzullo rilancia quanto Confartigianato sostiene da sempre: basta con i piagnistei e i sogni romantici e con ipotesi ‘assistenziali’ come il reddito di cittadinanza: l’avvenire dei giovani si costruisce anche restituendo dignità al lavoro artigiano.

Ecco di seguito la lettera e la risposta di Aldo Cazzullo.

Caro Aldo, mi ha colpito la lettera della mamma che piange sui sogni infranti dei giovani che devono superare il numero chiuso all’università. La mia generazione a 17-18 anni, salvo pochi casi, lavorava: alcuni studiavano di sera; altri facevano il doppio lavoro. La parola «sogni» non esisteva. Troppe università sono una fabbrica di frustrati. La storia della Statale di Milano è emblematica: piena di gente che tra qualche anno, con un foglio di carta in mano, pretenderà un lavoro adeguato.

Caro Piero Vittorio, è senz’altro vero che la sua generazione ha fatto sacrifici che oggi non riusciamo neanche a immaginare, ricostruendo un Paese distrutto, ripartendo quasi da zero. Ed è altrettanto vero che la retorica del «ci stanno rubando il futuro» e del piagnisteo è insopportabile. Il futuro dipende innanzitutto da noi. Lei sa però che esiste anche un’altra retorica, su cui già quarant’anni fa ironizzava Edoardo Bennato: «Ai miei tempi che vuoi sognare/c’era solo da lavorare».
La parola «sogno» va sempre maneggiata con cura. Ad esempio definire «Dreamers», sognatori, i figli degli stranieri entrati illegalmente negli Stati Uniti è un accorgimento astuto per dare a una questione sociale una connotazione umanitaria e romantica. Pensi all’uso distorto della citazione shakespeariana «siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i nostri sogni»: Shakespeare intendeva dire che siamo ombra, polvere, vanità. Lasciamo sogni e sognatori alla letteratura, e occupiamoci di una cosa molto concreta: il lavoro. Bene troppo scarso, e nonostante questo troppo tassato. Molto cercato a parole, spesso rifiutato nella realtà. È giusto che i laureati facciano un lavoro consono a ciò che hanno studiato; in particolare chi è arrivato a una laurea professionalizzante come quella in medicina. Ma è altrettanto giusto recuperare il gusto del lavoro ben fatto, anche del lavoro fatto con le mani: l’artigianato di qualità, i mestieri d’arte, e anche i lavori di cura. Lavoro è dignità, inclusione, comunità, possibilità di costruirsi il proprio destino, di fare una famiglia, di ritagliarsi un’indipendenza. Il resto sono paghette o reddito di cittadinanza; cioè assistenza, privata o pubblica.

CORSO GRATUITO PER AZIENDE MANUFATTURIERE

CONTRATTUALISTICA INTERNAZIONALE E SISTEMI DI PAGAMENTI
Il corso gratuito

Operazione Rif. PA 2016-5570/RER approvata con Del. G.R. n.ro 1450/2016 del 12/09/2016 cofinanziate dal FSE PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna

Obiettivi

Il percorso offre alle imprese la possibilità di contenere i rischi finanziari connessi alle transazioni con i mercati esteri attraverso l’analisi di una corretta gestione dei pagamenti e una contrattualistica adeguata.

Tipologia destinatari
Titolari e/o responsabili commerciali/vendite o amministrativi di aziende che operano sui mercati esteri.
Argomenti Trattati

La redazione e la struttura di un contratto internazionale: diritto applicato, clausola, tribunale competente, obbligazioni reciproche, valutazione delle opportunità.
• La negoziazione di un contratto internazionale: corrispondenza, documenti precontrattuali.
• Principali contratti internazionali: distribution agreement, licensing agreement, sale of goods agreement, joint venture, contratti di rete, consorzi export.
• I termini del contratto: risoluzione anticipata, clausole di forza maggiore, conseguenze della risoluzione.
• INCOTERMS: a cosa servono e perché sono importarti.
• Forme di pagamento in ambito internazionale e tutele da mancato o ritardato pagamento.
• Strumenti di copertura assicurativa: quando, come e perché.
• Incasso documentario (D/P, CAD; D/A): cos’è e quali rischi comporta.
• Credito documentario: cos’è , articolazione, caratteristiche, pregi e rischi, tipologie.
• Dalla negoziazione all’incasso nel credito documentario.

CONTENUTI E MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO

L’attività di accompagnamento potrà riguardare analisi e definizione di format di contratti/accordi funzionali alle relazioni instaurate, valutazione delle opportunità di differenti sistemi di pagamento e/o garanzia del credito nelle transazioni.
Attestato
Attestato di frequenza regionale

Termine Iscrizioni

06/11/2017

Calendario

Il corso si terrà dal 23/11 al 13/12 in orario di lavoro