Archivi del giorno: 4 marzo 2016

IL PRESIDENTE DI CONFARTIGIANATO MERLETTI CHIEDE DI CORREGGERE LA PROCEDURA PER LE DIMISSIONI

“Se qualcosa si può complicare, l’Italia ci riesce sempre. E, paradossalmente, lo fa con strumenti come la tecnologia digitale che, invece, dovrebbe servire a semplificare la vita”.

Il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti denuncia l’ennesimo caso di complicazione burocratica: la nuova disciplina sulle dimissioni, in vigore dal 12 marzo, che prevede una procedura telematica estremamente complessa per il dipendente e scarica sul datore di lavoro nuove incertezze e maggiori costi.

“La strada della burocrazia italiana – sottolinea Merletti – è lastricata di buone intenzioni. Purtroppo, però, a rimetterci sono sempre gli utenti. Nel caso della procedura telematica per comunicare le dimissioni, il nobile scopo che l’ha ispirata, vale a dire contrastare possibili abusi come la pratica delle dimissioni in bianco, rischia ora di essere stravolto dalle complicazioni che la caratterizzano”.

Il Presidente Merletti chiede al Ministero del Lavoro di “intervenire per correggere una norma che va in senso contrario rispetto alla volontà del Governo di liberare cittadini e imprenditori dal pesante fardello di oneri e balzelli burocratici. In una materia già così complessa come quella del lavoro, di tutto abbiamo bisogno tranne che di un altro ostacolo all’attività imprenditoriale”.